F.A.Q. ASSISTENZA (Frequently Asked Questions)
Serea Consulting : Stampa Relazione Tecnica - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Confronto Piani di Ammortamento - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Verifica Usura (2)- Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Verifica Usura - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Report - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Calcolo ISC - Indicatore Sintetico di Costo (2) - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Calcolo ISC - Indicatore Sintetico di Costo - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Piano di Ammortamento al Tasso Zero - Rata Variabile - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Piano di Ammortamento al Tasso Zero - Rata Fissa - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Piano di Ammortamento al Tasso Legale - Rata Variabile - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Piano di Ammortamento al Tasso Legale - Rata Fissa - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Piano di Ammortamento al Tasso Contrattuale - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Riepilogo Condizioni Economiche Rapporto - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Condizioni Economiche Rapporto - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Anagrafica Rapporto (3) - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Anagrafica Rapporto (2) - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Anagrafica Rapporto - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Cosa Puoi Fare - Lista Elaborazioni (2) - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Cosa Puoi Fare - Lista Elaborazioni - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Lista Elaborazioni - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Cosa Puoi Fare - Lista Clienti - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Seleziona Cliente - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Cosa Puoi Fare - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Lista Clienti - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Elaborazione Piani Ammortamento - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Area Riservata (2) - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Area Riservata - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Login (2) - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Login - Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Benvenuto su Check Mutui
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Check Mutui - Manuale Operativo
0 mi piace 0 commenti
Serea Consulting : Cosa sono le voci “Interessi, Cms E Spese”?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Sono gli importi che vengono addebitati periodicamente.
27/03/2013
Serea Consulting : Nella versione scalare del software Recovery Money cosa rappresentano i “Numeri Recuperati”?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - I “Numeri Recuperati” sono la somma progressiva degli interessi, CMS e spese che vengono rideterminati e capitalizzati periodicamente.
27/03/2013
Serea Consulting : Posso lavorare con un’unica licenza del software Recovery Money su un computer che dispone di utenti diversi?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Sì, è possibile. E’ necessario creare, dal Pannello di Controllo di Windows, i vari account necessari ma la cui tipologia non sia di “Utente limitato” bensì sia un “Account Amministratore”.
26/03/2013
Serea Consulting : Come inserire un tasso di interesse diverso da quelli già presenti nel database del software?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Dal tasto GESTIONE RAPPORTO scegliere OPZIONI RAPPORTO, quindi ULTERIORI TASSI. Cliccando sul tasto + è possibile inserire dei tassi da utilizzare in fase di rielaborazione.
19/03/2013
Serea Consulting : Come scegliere la modalità di imputazione dati?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Nella Maschera di AGGIUNGI RAPPORTO, scegliere “ Inserimento da …”. Tale scelta ha carattere definitivo e non può più essere modificata.
19/03/2013
Serea Consulting :
0 mi piace 2 commenti
Serea Consulting  - In questa schermata l’utente potrà inserire manualmente eventuali tassi “alternativi” non previsti dal database del software. In particolare l’utente, dovrà: Cliccare sul pulsante “+” compare la finestra “Aggiunta Tasso utente”. Indicare il “nome tasso” che si intende inserire e salvare. (È consigliato specificare nel “nome tasso” se il tasso inserito è debitore o creditore). • Fare click sul pulsante “Aggiungi” . • Inserire la data di decorrenza e il tasso d’interesse • Salvate premendo il pulsante “Salva” . Il nome del tasso comparirà in alto della schermata. Ciccando sul tasto “-“ il computer attraverso una apposita finestra di dialogo, vi chiederà se intendete eliminare il tasso. Scegliendo “OK” il tasso immesso sarà cancellato. Una volta creato il nuovo tasso questo verrà visualizzato nel menù a tendina. A questo punto, selezionare il tasso immesso e procedere all’inserimento delle date di decorrenza e delle aliquote seguendo la sotto indicata procedura: • selezionare il tasto “Aggiungi”; • inserire la data di decorrenza e l’aliquota applicata; • Salvare. Per modificare un dato già inserito selezionare il tasso e posizionarsi col mouse sul tasto “Modifica”. A questo punto è possibile modificare i dati e salvarli utilizzando il tasto “Salva”. Per cancellare i dati utilizzare il tasto “Elimina”.
15/03/2013
serangeli  - Purtroppo snche avendo seguito le istruzioni, il tasso non compare sui conteggi. La banca ha applicato nel mio caso una commissione di maggior utilizzo.Non posso inserirla tra le spese come mi avete consigliato, ma devo inserirla come interessi passivi. Come fare?
16/03/2013
Visualizza post precedenti
Serea Consulting : Quali sono le fasi procedurali da seguire per effettuare il ricalcolo degli interessi anatocistici?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - 1. Caricare i dati del conto corrente (i singoli movimenti (se si utilizza il Modulo Conto Corrente) o i saldi per valuta (se si utilizza il Modulo Scalare). 2. Inserire le condizioni riportate nell’Estratto Conto cartaceo (tassi passivi, tassi attivi, spese, CMS, ritenuta fiscale). 3. Verificare la coincidenza dei Prospetti competenze e spese del software con i rispettivi della banca; se dovessero esservi differenze controllare le condizioni inserite (spesso si trovano banali errori di distrazione nell’inserimento dei movimenti sul conto corrente, dei saldi o delle condizioni applicate). 4. Spuntare dal menu “Gestione Rapporto/Condizioni Rapporto” le causali che si intendono eliminare dalla capitalizzazione trimestrale attraverso il check “Escludi capitalizzazione trimestrale”: Tale check è di fondamentale importanza per l’eliminazione dell’anatocismo. Ritornando sul conto corrente tali voci saranno evidenziate in grigio. 5. Impostare il tipo di rielaborazione che si intende effettuare, personalizzando il trattamento delle CMS, spese, interessi debitori e creditori. 6. Procedere con la rielaborazione. Il conto rielaborato presenterà delle linee gialle che rappresentano i nuovi importi di interessi, CMS e spese ricalcolati sulla base della tipologia di capitalizzazione scelta per il ricalcolo. Su tale conto rielaborato non è possibile apportare alcuna modifica. 7. Per Ritornare alla situazione banca cliccare sul tasto “Rielabora” e poi “Ripristina Conto Banca”. Si consiglia di effettuare una copia del conto prima di rielaborarlo per avere così sempre a disposizione velocemente il conto pre-rielaborazione e post-rielaborazione.
15/03/2013
Visualizza post precedenti
Serea Consulting : E’ possibile calcolare il TEG nella maschera “Opzioni Rapporto” del Modulo Scalare del Recovery Money?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Il software Recovery Money permette di calcolare il valore del Tasso Effettivo Globale (TEG) applicato al c/c, inserendo una serie di informazioni legate agli elementi che concorrono alla sua determinazione ai sensi della L.108/96 in materia di usura Determinato il TEG, il programma permette una comparazione con i tassi soglia pubblicati nella Gazzetta Ufficiale e raccolti nel data base del programma. Nell’ipotesi di superamento del tasso soglia, è possibile ricalcolare il tasso nominale che la Banca avrebbe dovuto al massimo applicare per non superare la soglia dell’usura. In questa maschera verranno inserite le informazioni necessarie per il calcolo del TEG. Tale valore considera l’intera spesa sostenuta dal correntista, comprensiva pertanto non solo degli interessi debitori, ma anche di tutte le spese che un conto corrente comporta. In questa maschera si immettono le grandezze numeriche da includere nella formula del TEG: - Si spunta la casella “affidamento” quando è stato accordato un fido dalla banca al cliente. In tal caso per il calcolo del TEG si fa riferimento all’importo dell’accordato. - Si spunta la casella “massimo saldo liquido o massimo saldo contabile”, quando per il calcolo del TEG si fa riferimento all’utilizzo effettivo nel corso del trimestre di riferimento. - Si spunta la casella “scoperto medio” quando si fa riferimento all’utilizzo medio nel corso del trimestre di riferimento. - Infine, si spunta la casella “inserimento manuale dall’utente”, quando la banca prevede ulteriori condizioni che l’utente può inserire manualmente.
15/03/2013
Visualizza post precedenti
Serea Consulting :
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Per inserire l’aliquota della Commissione di Massimo Scoperto applicata, l’operatore dovrà: • Cliccare sul pulsante “Aggiungi”. • Compilare il campo relativo alla “data di decorrenza” a partire dalla quale la commissione verrà applicata; • In corrispondenza della I° fascia immettere il tasso; • Se, eventualmente, sono previste altre aliquote di CMS, spuntare il check 2° fascia – tasso e riempire i campi relativi; • Salvare i dati inseriti con il tasto “Salva” . Per modificare un dato già inserito è sufficiente posizionarsi col mouse sul tasto “Modifica”. A questo punto è possibile modificare i dati e salvarli utilizzando il tasto “Salva”. Per cancellare i dati utilizzare il tasto “Elimina”. ESEMPIO: Al 31/03/2003 la banca applica sul massimo saldo dare una Commissione di Massimo Scoperto dello 0,125% fino a 50.000 € e l’1% oltre tale importo. Tali condizioni devono essere così salvate: - Cliccare sul pulsante “Aggiungi” . - Si compila il campo “data decorrenza”: 31/03/2003. - In corrispondenza della I° fascia deve essere indicata l’aliquota 0,125%; a questo punto il programma attiva la casella importo con indicazione oltre. - L’operatore dovrà sostituire oltre con l’importo di 50.000 €. - In corrispondenza della II° fascia deve essere indicata l’aliquota 1%. Tale operazione attiverà il campo importo con l’indicazione oltre. - A questo punto si clicca sul pulsante “Salva”. Se durante il rapporto la banca modifica le aliquote applicate, bisogna ripetere tale procedimento. Per modificare un dato già inserito è sufficiente posizionarsi col mouse sul tasto “Modifica”. A questo punto è possibile modificare i dati e salvarli utilizzando il tasto “Salva” . Per cancellare i dati utilizzare il tasto “Elimina”.
15/03/2013
Visualizza post precedenti
Serea Consulting : Come inserire la “Ritenuta Fiscale” nelle “Condizioni Rapporto”?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Il software professionale Recovery Money attraverso la Scheda Ritenuta Fiscale permette di inserire manualmente l’aliquota della ritenuta fiscale. L’aliquota di ritenuta fiscale verrà inserita dall’operatore: • Cliccare sul pulsante “Aggiungi” . • Inserire la data di decorrenza a partire dalla quale la ritenuta fiscale sarà applicata. • Inserire quindi l’aliquota. • Salvare il tutto ciccando sul pulsante “Salva”. ESEMPIO: Dal 01/01/1988 Aliquota Ritenuta Fiscale 30% Dal 20/06/1996 Aliquota Ritenuta Fiscale 27% Cliccare sul tasto “Aggiungi” , il programma permetterà di inserire la data di decorrenza (01/01/1988) e l’aliquota (30) da applicare. Tali informazioni, una volta salvate verranno visualizzate in alto come condizioni applicate dalla Banca. Tutte le volte che ci sarà una variazione dell’aliquota l’utente dovrà ripetere tale procedimento. Il programma a questo punto è in grado di calcolare gli interessi attivi netti applicati dalla Banca. Per modificare un dato già inserito è sufficiente posizionarsi col mouse sul tasto “Modifica” . A questo punto è possibile modificare i dati e salvarli utilizzando il tasto “Salva” . Per cancellare i dati utilizzare il tasto “Elimina” . Dopo aver inserito tutte le condizioni del rapporto, così come sono state definite dalla banca, si chiude la finestra.
15/03/2013
Visualizza post precedenti
Serea Consulting : Come inserire i “Tassi Attivi” nelle “Condizioni Rapporto” del Recovery Money?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - In questa scheda dovranno vanno inseriti i tassi sui saldi attivi entro e oltre l’eventuale limite. In particolare, l’operatore dovrà: • Cliccare sul pulsante “Aggiungi” . • Inserire la data di decorrenza a partire dalla quale i tassi vengono applicati effettivamente. • Inserire l’aliquota del tasso. • È possibile inserire anche la II° fascia di tasso attivo e l’eventuale importo spuntando il check 2° fascia – Tasso. • Salvare con il tasto “Salva”. ESEMPIO: Dal 15/01/2003 la banca applica sui saldi creditori il tasso del 5 % fino a € 5.000,00 e del 6% oltre. Tali condizioni devono essere così salvate: - Si clicca sul pulsante “Aggiungi” - Si compila il campo data decorrenza: 15/01/2003. - Si inserisce il tasso creditore 5%. - Spuntare il check 2° fascia e inserire il tasso 6% dopo aver indicato l’importo dell’affidamento. - Dopo aver compilato tutti i campi salvare . Il programma a questo punto visualizza la nuova condizione di tasso inserita nella schermata in alto. Se durante il rapporto la banca modifica i tassi applicati bisogna ripetere tale procedimento. Per modificare un dato già inserito è sufficiente posizionarsi col mouse sul tasto “Modifica”. A questo punto è possibile modificare i dati e salvarli utilizzando il tasto “Salva”. Per cancellare i dati utilizzare il tasto “Elimina”.
15/03/2013
Visualizza post precedenti
Serea Consulting : Come inserire i “Tassi Passivi” nelle “Condizioni Rapporto del Recovery Money?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - L’operatore dovrà: • Premere il tasto “Aggiungi” che attiva i campi da riempire; • Inserire la data di decorrenza a partire dalla quale i tassi vengono definitivamente applicati; • Inserire il tasso debitore corrispondente alla I° fascia di affidamento; • Eventualmente inserire il tasso debitore relativo alla II° fascia di affidamento e indicare il relativo importo; • Se esistono altri tassi per altre fasce di affidamento riempire le relative celle con lo stesso procedimento; • È possibile convertire i valori degli affidamenti in £ o €; • Salvare con il tasto “Salva”. Per modificare un dato già inserito è sufficiente posizionarsi col mouse sul tasto “Modifica2 . A questo punto è possibile modificare i dati e salvarli utilizzando il tasto “Salva” . Per cancellare i dati utilizzare il tasto “Elimina”. Esempio: Supponiamo che dal 15/01/2003 la banca applica sui saldi debitori il tasso del 12 % fino a € 5.000 e il tasso del 15% oltre. Tali condizioni devono essere così inserite: - Cliccare sul pulsante “Aggiungi” . - Compilare il campo data decorrenza: inserire la data 15/01/2003. - In corrispondenza della I° fascia deve essere indicato il tasso 12%; a questo punto il programma attiva la casella importo con indicazione oltre. - L’operatore dovrà sostituire oltre con l’importo di 5.000 €. - In corrispondenza della II° fascia deve essere indicato il tasso 15%. Tale operazione attiverà il campo importo con l’indicazione oltre.
15/03/2013
Visualizza post precedenti
Serea Consulting : Qual è la procedura per aggiungere un rapporto sul Recovery Money?
0 mi piace 2 commenti
Serea Consulting  - Il Recovery Money consente l’inserimento delle informazioni basilari relative al rapporto di conto corrente. E’ possibile, per ogni cliente, aggiungere uno o più rapporti di C/C. È possibile accedere al menù “Aggiungi rapporto”, anche dal menù File”, evidenziando il nome del cliente, cliccando su “Nuovo”, “Rapporto”, si aprirà la maschera “Aggiungi Rapporto”. Cliccando su tale voce appare una finestra. Nella scheda sono presenti i campi dove andranno inserite le informazioni di base del conto corrente. In particolare: - “Banca”: in tale sezione vengono inseriti i dati relativi all’istituto di credito che ha concesso l’apertura di C/C, Nome della banca, Indirizzo, Città, Cap e Partita IVA. - “Coordinate bancarie”: in tale sezione sono inseriti i codici ABI, CAB e IBAN, nonché il numero del C/C oggetto della pratica. - “Informazioni rapporto”: in tale sezione sono indicate le date fondamentali del rapporto di C/C: le date di inizio e fine rapporto delimitano la durata del C/C: - la data di “inizio rapporto” è quella coincidente con il 1° movimento di C/C; - la data di “fine rapporto” è quella coincidente con il movimento di estinzione del rapporto. - la data “inizio pratica” indica il momento in cui iniziamo i conteggi (es. data di inizio operazioni peritali). Se i conteggi si riferiscono ad un periodo successivo all’apertura del conto, la data di inizio rapporto coincide con l’inizio dei conteggi. Se il rapporto di C/C non è stato estinto, la data di fine rapporto è quella rispetto alla quale si intendono effettuare i ricalcoli di C/C; - “Inserimento da”: in tale sezione l’operatore può scegliere, in base ai quesiti da risolvere e alle informazioni di cui dispone, la versione del programma da attivare (BASE PRO o SCALARE). Tale scelta ha carattere definitivo: una volta salvata la modalità di inserimento dei dati da Conto Corrente, la sezione viene disattivata e non sarà più possibile cambiare opzione: Per attivare la versione SCALARE, selezionare “Prospetto Scalare”. Inserimento da Prospetto Scalare (V. SCALARE) - comporta l’immissione di tutti i saldi liquidi contenuti nei prospetti scalari dell’E/C; Tale scelta ha carattere definitivo. Una volta salvata la modalità di inserimento dei dati, la sezione viene disattivata e non sarà più possibile cambiare opzione: da questo momento in poi si è nella versione SCALARE.
15/03/2013
Serea Consulting  - In caso di Errore, sarà necessario creare un nuovo Rapporto - “Opzioni rapporto”: in tale sezione sono visualizzate una serie di opzioni che permettono di personalizzare le procedure di calcolo nella rielaborazione del C/C. In particolare: - “Escludi ultime competenze dal ricalcolo”: permette di escludere dai conteggi, ove necessario, le competenze relative al periodo che va dalla data dell’ultima chiusura trimestrale alla data di fine rapporto. - “Capitalizzazione composta”: permette di effettuare la capitalizzazione composta degli interessi legali depurati dall’anatocismo. - “Anno rinvio ISTAT”: indica l’anno di riferimento della rivalutazione che coincide con l’anno intero appena trascorso compatibilmente con le comunicazioni dell’ISTAT. Esempio: se l’anno di inizio pratica è 2005, l’anno di riferimento ISTAT sarà 2004. Il software effettua la rivalutazione dalla data di fine rapporto/conteggi per esempio 2001 fino al 31 dicembre 2004. - Note: in tale sezione possono essere inserite delle informazioni utili all’utente. - Valuta: tale opzione permette di scegliere la valuta con cui saranno inseriti i dati di conto corrente: Lire o Euro. Tale scelta ha carattere definitivo, una volta scelto il tipo di valuta dei dati (€ o £), la sezione viene disattivata e non sarà più possibile cambiare opzione: da questo momento in poi si è nella versione SCALARE. Nell’ipotesi in cui si caricano C/C espressi in Lire fino al 2000 e poi in Euro, il programma permette di trasformare tutti gli importi nella valuta scelta attraverso l’utilizzo di un convertitore £/€ di cui è fornito. (E’ necessario compilare tutti i campi obbligatori altrimenti il programma non permette di salvare i dati inseriti. Una volta caricati i dati relativi alla finestra “Aggiungi rapporto”, occorre salvarli con il tasto “Salva”. Il programma a questo punto in automatico apre la finestra Condizioni rapporto. Per annullare l’operazione di “Aggiungi rapporto”, cliccare sul tasto . Nell’elenco dei Clienti, apparirà ora sotto il nominativo del cliente, il numero di c/c indicante il rapporto salvato.
15/03/2013
Visualizza post precedenti
Serea Consulting : Nella versione scalare del software Recovery Money, dove posso inserire le competenze addebitate dalla banca che devono essere eliminate per depurare i saldi dall’anatocismo (equivale agli importi che nella versione c/c vengono sottolineati in grigio)?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting : Inserisco dei movimenti con causale- data - valuta - importo, ma non li visualizzo nella scheda. Cosa posso fare?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Assicurarsi che la data coincida con il Trimestre e l’anno selezionato.
07/02/2013
Serea Consulting : Dove sono riepilogati i dati relativi al calcolo del TEG?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - I dati relativi al calcolo del TEG sono riepilogati nella maschera "Riepilogo TEG" che viene visualizzata dalla situazione banca.
07/02/2013
Serea Consulting : Come stampare i dati riepilogativi del calcolo TEG?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Per stampare i dati è necessario cliccare sul tasto "Report di Stampa" del riepilogo TEG direttamente sulla maschera "Riepilogo TEG".
07/02/2013
Serea Consulting : Come posso rinominare un c/c?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - In Gestione Rapporto - Modifica Rapporto sostituire il nuovo nome nel campo "n° di conto corrente".
07/02/2013
Serea Consulting : Cosa permette di fare la funzione “Excel” del Recovery Money?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - La funzione “Excel” consente l’esportazione dei dati in fogli di Excel. Funziona sia in versione “Banca” che in versione “Rielaborato”.
07/02/2013
Serea Consulting : Come gestisco le partite antergate/postergate nella versione inserimento da scalare?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Occorre ricostruire i saldi degli scalari ragionando in termini di saldi liquidi e rispettando il principio di competenza.
07/02/2013
Serea Consulting : Come posso scegliere la versione del Recovery Money da utilizzare?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Nella maschera di “Aggiungi Rapporto”, scegliere “Inserimento da…”. Tale scelta ha carattere definitivo e non può essere modificata.
07/02/2013
Serea Consulting : Se un c/c viene diviso in 2 o più parti applicando differenti ipotesi di ricalcolo, come verifico il recupero totale?
0 mi piace 1 commenti
Serea Consulting  - Il recupero totale è data dalla differenza del saldo finale (Versione Pro) o liquido (Versione Scalare) della banca e il saldo finale rielaborato.
25/01/2013
Serea Consulting : Nella versione scalare del software Recovery Money, terminata la rielaborazione, cosa rappresentano i Numeri Eliminati?
0 mi piace 0 commenti
Privacy | Termini Di Utilizzo | Copyright 2017 Serea Consulting S.r.l. PIVA 01620140689